Non temere piccolo gregge ...!!!!

 

     

SIATE PRONTI ; LUCA 12,32-48

Non c'è motivo per aver paura; perchè al Padre vostro è piaciuto dare a voi il regno. Rassicurazione di Gesù di fronte alla paura dei discepoli attraverso la metafora del gregge e del buon pastore. Occorre temere i falsi profeti. Il Padre vuole che non si perda nessuno, Egli ci donerà ogni cosa. Un posto ci è stato preparato fin dalla fondazione del mondo, Siamo eredi con il Figlio. 

Accogliamo la ricchezza del possesso di Dio, unico bene. dio solo basta. Vendete ciò che possedete e datelo in elemosina; fatevi borse che non invecchiamo , un tesoro sicuro nei cieli, dove ladro non arriva e tarlo non consuma. Perchè, dov'è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore.

Gesù aveva detto di non accumulare beni. La vita nuova in Cristo diventa il criterio per il possesso di qualsiasi bene. 

Siate pronti; questo è l'impegno nostro quotidiano, occorre essere pronti per prendere possesso del regno, dopo aver lasciato ogni cosa. La viglilanza è fondamentale per il cristiano. Più che un atteggiamento morale è la sua condizione di vita, ormai rivestito di Cristo e dedito al suo Regno.

L'incontro con Dio;

Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell'alba, li troverà così, beati loro !

E' sorprendente il gesto del padrone che si mette a servire i servi. E' ciò che ha fatto Gesù lavando i piedi ai discepoli. 

Il tempo;

Cercate di capire questo; se il padrone di casa sapesse a quale ora viene il ladro , non si lascerebbe scassinare la casa.  Un argomento per la vigilanza è il fatto che non si sa quando il Signore verrà. Sia il giorno del giudizio finale che quello della morte individuale sono sconosciuti. La sua venuta non può essere prevista. Questo impressionò molto i discepoli. 

Anche voi tenetevi pronti, perchè nell'ora che non immaginate, viene il Figlio dell'uomo. Allora Pietro disse; Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti ?

Pietro, il suo uomo vecchio, pensa ancora a qualche privilegio, avendo abbandonato ogni cosa per andare con Gesù. Gesù aiuta a maturare la coscienza di Pietro rispondendo indirettamente con parabola del buon amministratore. 

La conversione è un processo che dura tutta la vita, anche per coloro che si sentono vicini al Signore, Ma senza rimandare la nostra conversione a un domani imprecisato, sapendo che il padrone arriverà un giorno in cui nessuno lo aspetta.