Natale del Signore

 

Il Natale non è un bel ricordo, ma un avvenimento grande che torna a realizzarsi per noi.

Natale non è guardare la fotografia di un bell'avvenimento lontano. E' Gesù che rivive la sua nascita per noi, per ogni uomo, che entra ancora nella nostra vita, che inizia nuovamente con noi il cammino che ci porterà alla Pasqua. 

La sua morte e risurrezione ci daranno la salvezza, la possibilità di diventare figli di Dio. Per questo Gesù nasce; per portare il dono della salvezza, il dono di poter diventare figli di Dio. 

Gesù viene per salvare, salvare ; vuol dire liberarlo da qualcosa che lo minaccia molto seriamente; dalla disperazione, dalla morte, dal peccato e dal male. 

Gesù viene a portare la speranza, la gioia, e noi siamo invitati a gioire perchè il lieto annuncio diviene per noi realtà, perciò accogliamoLo, perchè a quanti l'hanno accolto, ha dato il potere di diventare figli di Dio. Questo dono di salvezza, viene a noi attraverso gli umili segni della nostra quotidianità; * Un bambino, avvolto in fasce, che giace nella mangiatoia *. 

La nostra vita di ogni giorno ospita i segni della sua presenza che ci interpellano; le gioie, le preoccupazioni, i sogni, la sofferenza, il bisogno del fratello o della sorella accanto. 

Come i pastori che hanno accolto Gesù; anche noi dobbiamo agire; Andare senza indugio, adorare il Bambino dopo aver visto i segni, e annunciare ai fratelli la buona notizia, con la testimonianza della nostra vita di ogni giorno.