MEDICO MISERICORDIOSO

 

Signore, non un'erba, nè un emolliente guariscono le ferite e le malattie dell'anima, ma la tua Parola, che tutto sostiene e tutto crea, sempre nuovo, ogni giorno. Accostati a noi e stendi la tua mano forte, affinchè, afferrati ad essa, possiamo lasciarci rialzare, possiamo risorgere e cominciare ad essere tuoi discepoli, tuoi servi. 

Gesù, Tu sei la Porta delle pecore, la Porta aperta nel cielo; a Te noi ci accostiamo, con tutto ciò che siamo e portiamo nel cuore. Portaci con Te, nel silenzio, nel deserto fiorito della tua compagnia e lì insegnaci a pregare, con la tua voce, la tua Parola, affinchè anche noi diventiamo annunciatori del Regno. Manda ora su di noi il tuo Spirito con abbondanza, perchè ti ascoltiamo con tutto il cuore e tutta la mente.

 

GESU'  LIBERA  I MALATI

In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone........ ( Marco 1, 29 - 39 )

Gesù lascia la sinagoga per entrare nella casa di Pietro, che diventa il centro luminoso della sua opera di salvezza. Lui giunge fino al punto più intimo della casa, cioè la stanza da letto. 

Rifletto, cercando e guardando la * via * che è dentro di me, casa di Dio. Lascio a Gesù la possibilità di percorrere questo cammino fino in fondo, fino al cuore. Osservo e prendo nota dei gesti di Gesù. Subito andò, si avvicinò, la fece alzare prendendola per mano. Sento il Signore che dice a me; Alzati, risorgi, nasci nella nuova vita...?

Noto l'isistenza suul'oscurità: Venuta la sra, dopo il tramonto del sole. Perchè..?? Che cosa significa e a quali altri termini posso collegare queste espressioni...?

Tutta la città era riunità davanti alla porta di Gesù. Ci sono anch'io in mezzo a quelle gente. Mi risuona nel cuore quella parola di Gesù, che dice; Bussate e vi sarà aperto. Provo a immaginare la scena: alzo la mano e busso alla porta di Gesù. Lui apre. Che cosa gli dirò ?? 

La gente lo conoscevano. Mi interrogo sul mio rapporto con il Signore. Lo conosco veramente ?? Mi guardo dentro e chiedo a Gesù di aiutarmi in questo rapporto di scoperta, di avvicinamento, di comunione e condivisione con Lui. 

 

Gesù prega in un luogo desrto. Ho paura di entrare anch'io in questa preghiera.  Ho paura dei tempi di silenzio, di solitudine, in compagnia solo Lui. Noto l'imperfetto * pregava *, che indica un azione calma, prolungata, approfondità. Tendo, invece, a fuggire, a non volermi fermare....

 

MEDICO  MISERICORDIOSO

Il brano di Marco 1,29-39 ci ha fatto incontrare con Gesù, che, quale vero medico e vera medicina, si accosta a noi per raggiungerci nei punti più feriti, più malati e lì portare la sua guarigione, che è sempre salvezza. E' Lui il samaritano che, lungo la strada della vita, ci vede, con certezza, con sguardo acuto e amoroso e non passa oltre, ma si fa vicino, si china, fascia le ferite e versa su di esse la buona medicina che viene dal suo cuore. 

 

Signore, desidero lodarti, benedirti e ringraziarti con tutto il cuore , per questa tua Parola, scritta per me, oggi , pronunciata dal tuo amore per me, perchè tu veramente mi ami. 

Grazie, perchè sei venuto, sei sceso, sei entrato in casa mia e mi hai raggiunto proprio là dove io stavo male, dove mi bruciava una febre nemica; sei giunto là dove io ero lontano e solo. 

E mi hai preso. Mi hai afferrato la mano e mi hai fatto rialzare, ridandomi la vita piena e vera, quella che viene da Te,  quella che si vive accanto a Te. 

Per questo adesso sono felice, mio Signore. Grazie perchè hai oltrepassato le mie oscurità, hai sconfitto le notte con la tua preghiera potente, solitaria, amorosa; hai fatto risplendere la tua luce in me, nei miei occhi e adesso anch'io ci vedo di nuovo, sono illuminato dentro.Anch'io prego con te e cresco proprio grazie a questa preghiera fatta insieme. 

Signore, grazie perchè mi spingi verso gli altri, verso mondi nuovi, strade nuove, fuori della porta di casa. Io non sono del mondo, lo so, però sono e rimango dentro il mondo, per continuare ad amarlo e ad evangelizzarlo.

Signore, la tua Parola può rendere veramente il mondo più bello. Grazie Signore.