LA TUA PATRIA E' IL CIELO

 

LA  VITA  E'  UN  VIAGGIO  VERSO  LA  PATRIA  CELESTE;

Convinciti che non sei nato per le cose di questa terra ma per quelle del cielo; a queste devi tendere non a quelle della terra. In questa vita terrena sei in pellegrinaggio per arrivare alla dimora eterna, cammini nella via per giunegere alla patria ; vive nella fede per dimorare nella visione; ti eserciti nella fatica per godere il riposo; pratichi la vita attiva per il premio della contemplativa.

Non potrai essere abitante del cielo se avrai voluto esserlo solo della terra; rifiutando la fatica del viaggio, non avrai il riposo della patria; fermandoti dove bisogna camminare, non giungerai dove bisogno arrivare.Non puoi avere posto fisso quaggiù dove sei venuto per passare, il tuo vivere è un lasciare ogni giorno la vita. Vivi dunque sulla terra come pellegrino e ospite, a cui niente importa delle facende di quaggiù. Conserva il tuo cuore libero e sempre elevato verso Dio, perchè non hai qui una stabile dimora ( cf Eb 13, 14 ). 

Non fermarti ma passa come viaggiatore frettoloso tra cose corrutibili, sospirando l'incorrutibiltà celeste. Usa dei beni terreni per il viaggio e brama quelli eterni per il giorno dell'arrivo.  Sappi che per quanto sia bella la terra è pur sempre un esilio, la tua patria è il cielo. 

 

 

Passa in questo esilio, sfiorando la terra, col cuore e lo sguardo rivolto alla patria, senza lasciarti distrarre dalle cose terrene.

La vita è silmile a un viaggio verso la patria celeste; eppure, durante questo viaggio, pensiamo tanto poco al luogo d'arrivo. Sei venuto in questo mondo per guadagnarti il cielo. Quanto saresti stolto se tu vivesti sulla terra come se dovessi starci per sempre. Ricorda le parole che il Signore disse al ricco che confidava di vivire felice coi suoi beni; Stolto ! questa stessa notte ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato di chi sarà...? 

 

Se vivi immerso nelle cose della terra, come se non dovessi mai lasciarle, sei totalmente avulso dalla realtà. Tieni sempre presente che la tua vita è un breve passaggio e che sei semplicemente imprestato alle cose di quaggiù. Distaccati per amore da queste cose per non dover distaccartene per forza. Il mondo non è fine a se stesso, è una sala d'attesa. Attendi che si compia la beata speranza e venga il Signore tuo Gesù Cristo. 

Se il tuo tesoro sarà in cielo, là sarà pure il tuo cuore, e vivrai nell'attesa che il Signore ti chiami. Questa è la realtà della vita. E' beato chi cerca di viverla sul serio.