LA SOFFERENZA DI DIO

L'AMORE  GRATUITO;

Il Maestro vide che la sua gente aveva fame e sete.  Si commosse davanti alle moltitudini senza speranza. Si rattristò per la tristezza dei suoi discepoli che sentivano la sofferenza della sua assenza.  Non se la sentì di abbandonare gli uomini a se stessi. 

Dio soffre. Come è possibile...? La sofferenza è sintomo di fragilità, attribuito che non può appartenere a Dio. Ma il Dio di Gesù Cristo non soffre perchè limitato o difettoso.  Dio non soffre come la creatura umana, a causa di sua mancanza di essere. Soffre per amore.  Quanto più uno è capace di amare, tanto più e capace di soffrire.  Un Dio onnipotente che non può soffrire è troppo povero, perchè non può amare. L'Eucaristia è il sacramento di un amore che dura da sempre e per sempre.

Durante l'Esodo, nel deserto, Dio aveva già mandato un alimento per soccorrere il popolo affamato. Ma quel cibo, pur miracoloso, non li aveva salvati dalla morte, che fu solo differita. Gesù invece compì una cosa straordinaria.  Gli venne da inventare non più solo un pane che " scendeva " da Dio, ma Dio, lui stesso, fatto pane.  Quando Gesù decide di essere il pane della vita eterna, sa di compiere un gesto estremo..  Infatti, allorchè lo annuncia, come racconta Giovanni, i presenti scattano e lo accusano di pronunciare una bestemia. Se ne vanno via tutti. L'amore vero spaventa, allontana, scandalizza. 

L'Eucaristia è il sacramento di un amore che dura da sempre e per sempre, gratuito, estremo, servizievole, che accoglie tutti e a tutti perdona, che non fa distizioni, che non si esalta e non si inorgoglisce. 

L'enormità di Gesù è l'amore. Un amore senza limiti e senza confini. L'Eucaristia è il sacramento dell'amore la cui misura è quella di essere senza misura.  Chi ama infatti fino all'estremo limite.  Oltre non si può andare ! La sua misura del suo amore è farsi presenza di servizio e solidarietà.  E' consegnarsi. E' morire per noi. E' farsi Eucaristia . L'Eucaristia è la maniera inventata da Dio per rimanere , per sempre l'Emmanuele, il Dio con noi, il Dio dalla parte dell'uomo, suo amico e alleato contro le forze del male. 

E' per questo che l'Eucaristia è essenziale alla vita del cristiano e della Chiesa. Non si vive senza amore, senza l'esperienza di essere amato e di comunicare agli altri l'amore ricevuto.  Non esiste la Chiesa e non esistono cristiani senza l'Eucaristia. E' per questo che diciamo che l'Eucaristia è viatico, ma non la semplice sporta piena di proviste che ci si carica sulle spalle quando si intraprende un lungo cammino. 

Ricordiamoci che * Il Regno dei cieli è come un gran banchetto*. 

GIOVEDI' SANTO

IL DONO DEL SERVIZIO

DALL'INCOTRO  CON  DIO  NASCE L'AMORE.... Quanto più profonda è la nostra esperienza di comunione co Dio tanto più intenso è il nostro impegno in difesa della vita. Quanto più una persona è centrata in Dio tanto più lo è negli altri.  Quanto più una persona esce da se stessa per...
+

IL MEMORIALE DI UN'ESISTENZA

Celebrare la Pasqua significa fondamentalmente celebrare il rito eucaristico.  Vale la pena di precisare che nella Messa vespertinadel Giovedi santo noi ricordiamo la consegna che Gesù ha fatto della cena ai suoi discepoli e che diventa " tradizione " ecclesiale: la Chiesa rende grazie, si...
+

NEL SEGNO DEL DONO DEL SERVIZIO

FATE  QUESTO  IN  MEMORIA  DI  ME  L'istituzione dell'Eucaristia come rito della < nuova ed eterna alleanza > è certamente l'aspetto che caratterizza la celebrazione del giovedì santo, tuttavia ve ne sono anche altri; l'istituzione del sacerdozio ministeriale e...
+