Io sono il pane della vita

 

Chi mangia di questo pane vivrà in eterno; GV 6,51-58

Gesù cerca di di aprire gli occhi della gente , facendo loro capire che non basta lottare per il pane materiale. La lotta quotidiana per il pane materiale non va alla radice se non è accompagnata da quella spirituale. L'essere umano non vive solo di pane. 

La gente reagisce per le parole di Gesù; io sono il pane della vita ..... e molti lo abbandonano, ma Gesù non cambia le sue esigenze.

Fino ad oggi succede la stessa cosa quando il vangelo comincia ad esigere un impegno, molta gente lo abbandona. Nella misura in cui il discorso di gesù va avanti sempre meno gente rimane accanto a lui, e alla fine rimangono solo i Dodici . 

Il pane che io vi darò è la mia carne;

Gesù ci dona un cibo capace di sazaire la nostra fame più profonda, anzi, è lui stesso il pane vivo che dà la vita al mondo. Il suo corpo è il vero cibo sotto la specie del pane, il suo sangue è la vera bevanda sotto la specie del vino. 

Non è un semplice alimento con cui saziare i nostri corpi, come la manna; il corpo di Cristo è il pane degli ultimi tempi, capace di dare vita, e vita eterna, perchè la sostanza di questo pane è l'Amore.