ESSERE IN DIO

 

 

La vita interiore non è una semplice virtù, ma una maniera di essere e di agire che dà a tutte le tue virtù il loro valore. 

La tua principale e continua preoccupazione sia quella di risiedere abitualmente nel fondo del tuo cuore, di riformare e abbellire ciò che di più intimo c'è nella tua anima, santuario dove Dio si compiace di manifestare la sua presenza.

Non compiere le tue azioni di ogni giorno per abitudine, dimenticando di riferirle a Dio, e poichè esse formano la trama della tua vita, da esse principalmente dipende la tua santificazione. Vivendo la tua unione con Dio renderai divine anche le cose più semplici. La vita interiore sarà fondamento e garanzia anche della tua azione apostolica. 

 

 

Non essere assorbiti che da Dio, vedi tutto in Dio e tutto riferisci a lui. Beato te, se, come Maria Maddalena, il Signore ti chiamerà ammettendoti all'intimità con lui. Sii legato a terra solo dalle necessità del tuo corpo a cui l'anima è unita, ma il tuo spirito sia già in cielo. Vivendo secondo lo spirito come se fossi già senza corpo, godrai una profonda pace e un calma soave. Sarai ricco davanti a Dio e non davanti agli uomini, i quali non penetrano nel fondo del tuo cuore dove stanno raccolte le tue ricchezze interiori. Se anche sarai disprezzato dagli uomini godrai una grande stima preso Dio. 

La tua vita sia tutta nascosta in Cristo Gesù. Non essere più tu che vivi, ma Cristo vive in te.  Dovresti essere talmente morto a te stesso da non ammettere sentimenti diversi da quelli di cui era animato il Cuore di Gesù. 

Se crederai con viva fede che Dio abita in te in ogni istante del giorno e della notte, e riceverai come derivanti dal suo amore ogni gioia e dolore, farai della tua vita un cielo anticipato . In questo cielo della tua anima procura di imitare l'occupazione incessante dei santi nel cielo della gloria. 

 

 

 

 

In mezzo a tutti i tuoi impegni sappi coltivare il silenzio interiore, quello che ti mette facilmente a contatto con Dio. Nei tuoi molteplici compiti quotidiani impara a vivere nlla profonda unione con Dio.  Se sapari trovare il Maestro nel fondo del tuo cuore non sarai mai solo, anzi sentirai il bisogno di solitudine.

 

 

Se tu provassi quanto è dolce vivere in comunione con Signore, non vorresti più lasciare questa divina compagnia . Le distrazioni esteriori non ti facciano perdere di vista l'Ospite divino che abita in te. 

Oh, potessi tu giungere a non cercare altro che Dio. Quanto saresti felice. Avresti dappertutto quello che cerchi e  cercheresti dappertutto quello che hai.