NOTIZIE  ;  CHIESA E MONDO

 

           ( clik su twitter )

                  

      twitter.com/100annimonastc1

 

            ( clik su twitter )

                

      twitter.com/chrisandhielly

 

 

Notizie

RESTA CON NOI SIGNORE

Due viandanti rattristati per la morte del Signore, il risorto li accompagna nascondendogli il suo nome. L'amarezza che è loro in cuore gli confidano per via, il risorto li consola li rincuore con...
Continua...

CRISTO E' RISORTO RISORGEREMO ANCHE NOI

Cristo, sapienza di Dio, essendo Dio, mai sarebbe potuto morire. E siccome egli non avrebbe potuto risuscitare se stesso senza morire, assunse un corpo, soggetto alla morte, perchè, morendo come uomo, potesse risuscitare ciò che era morto.  Cristo quindi risuscitò come uomo, perchè come uomo...
Continua...

SVEGLIATI...! TU CHE DORMI.. RISORGI DAI MORTI...

LA DISCESA AGLI INFERI DEL sIGNORE. Che cosa è avvenuto...? Oggi sulla terra c'è grande silenzio e solitudine.  Grande silenzio perchè il Re dorme; la terra è rimasta sbigottita e tace perchè il Dio fatto carne si è addormentatao e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto...
Continua...

IL MISTERO DELLA NOSTRA SALVEZZA ETERNA

LA CROCE; Cristo non è venuto ad eliminare la morte, ma piuttosto ad indicare una via per attraversare anche questa esperienza ultima dell'uomo. Il segreto della croce sta forse nell'obbedienza di Cristo al Padre. Comprendere questo significa per noi accettare la morte come distruzione " naturale...
Continua...

LA SOFFERENZA DI DIO

L'AMORE  GRATUITO; Il Maestro vide che la sua gente aveva fame e sete.  Si commosse davanti alle moltitudini senza speranza. Si rattristò per la tristezza dei suoi discepoli che sentivano la sofferenza della sua assenza.  Non se la sentì di abbandonare gli uomini a se...
Continua...

ECCO IL MIO SERVO CHE IO SOSTENGO.

Se contro di me si accampa un esercito, il mio cuore non teme;  La croce di Cristo ha segnato il capovolgimento di ogni logica umana. Con essa Gesù ha toccato il fondo non solo dell'umiliazione ma della disfatta da cui non avrebbe mai potuto risollevarsi. Eppure dalla sua morte è derivata la...
Continua...

BENEDETTO COLUI CHE VIENE NEL NOME DEL SIGNORE

La domenica delle palme e della Passione del Signore ci introduce nei giorni in cui i patimenti di Cristo raggiungono il loro culmine. Partecipiamo con fede agli ultimi eventi della sua vita terrena, che mettono in evidenza il suo sconfinato amore per noi. Il profeta Isaia , attraverso il canto...
Continua...

LA VERITA' VI FARA' LIBERI

SE RIMANETE FEDELI ALLA MIA PAROLA, SARETE DAVVERO MIEI DISCEPOLI ( Gv 8, 31-42 )La verità, così praticata, rende liberi l'anima. I Giudei dicono di non aver bisogno di essere fatti liberi , perchè non sono mai stati schiavi e sono invece figli di Abramo. Ma Gesù replica che sono schiavi del...
Continua...

CONDANNIAMO IL GIUSTO A UNA MORTE INFAME

Dicono gli empi tra sè, con ragionamenti errati; Tendiamo insidie al giusto, perchè ci è di imbarazzo ed è contrario alle nostre azionI; ci rimprovera le trasgressioni della legge e ci rinfaccia le mancanze contro l'educazione da noi ricevuta. ( Sap 2, 1a. 12-22 ).Gli empi accusano il giusto di...
Continua...

IO VOGLIO L'AMORE E NON SACRIFICIO

IL VOSTRO AMORE E' COME UNA NUBE DEL MATTINO, COME LA RUGIADA CHE ALL'ALBA SVANISCE.VENITE.... RITORNIAMO AL SIGNORE... ( Os 6, 1-6 )).Perchè l'amore di Dio è forte, fedele, lo lega in modo indissolubile alla storia del suo popolo.  Anche dal suo popolo Dio vuole un amore forte e lo preferisce...
Continua...

DIO  AMA  CHI  DONA  CON  GIOIA

                                    MONACHE   PASSIONISTE  DI  VIGNANELLO

 

                              CON  CRISTO  CROCIFISSO 

                                      LA  PASSIONISTA

                                  SI  OFFRE  AL  PADRE

                            PER  AMORE  DEI  FRATELLI

 

 

 

 

           

 

                                     S.  PAOLO  DELLA  CROCE ,  FONDATORE  DEI  PASSIONISTI

                                                        E  DELLE  CLAUSTRALE  PASSIONISTE.

 

     

 

PAOLO FRANCESCO DANEI;

Nasce a Ovada ( AL ) il 3 gennaio 1694.  A 24 anni veste l'abito passionista e scrive, per ispirazione di Dio, le Regole della Congregazione della Passione. 

Per onorare le sofferenze di Gesù e ravvivarne il ricordo nel mondo, dà vita all'Istituto dei Missionari Passionisti che, con il loro apostolato, portano ai fratelli la testimonianza e l'annuncio di Cristo Crocifisso, morto e risorto per amore di ogni uomo. 

Accanto ai suoi religiosi, Paolo della Croce vuole un gruppo di *anime grandi e sante- come lui stesso dice- morte a tutto il mondo visibile, che rassomigliano nella virtù e nella mortificazione a Gesù Appassionato e a Maria Addolorata *. Sono le MONACHE PASSIONISTE, fondate nel 1771, religiose claustrali.

 

 

  Figlie di S. Paolo della Croce, membri della Congregazione della Passione, le monache hanno in comune con i Passionisti lo stesso spirito, l'abito e il segno della Passione di Gesù. 

 

 

Paolo della Croce, santo, pridicatore, mistico, ha trasmesso ai suoi figli il singolare amore per Gesù Crocifisso di cui egli bruciò. 

Molti lo seguirono , e lo seguono ancora, sul sentiero della santità. 

 

 

               IL  CALVARIO  ALL'NTERNO  DEL MONASTERO  PASSIONISTE  DI  VIGNANELLO

 

Il nostro monastero fu aperto l'8 maggio 1915 per iniziativa e generosità delle sorelle Clementina e Giacinta Gionfra e per la munificenza del Principe  Don Alessandro Ruspoli, coadiuvati dal Rev. mo P. Tito di Gesù, Superiore Generale dei Passionisti. 

 

La posizione del monastero risponde ai desideri del S. Fondatore ; chiuso nella sua austera semplicità, immerso nel verde, protetto dai rumori da un vasto giardino e bosco. Consente alle nostre anime di godere i frutti di un profondo silenzio.

 

                            IL  GIARDINO  INTERNO  DEL  MONASTERO. 

 

                                               VITA  DELLE  MONACHE  PASSIONISTE

 Una incessante lode, un sincero ringraziamento ed una umile supplica sale a Dio nel corso del giorno e della notte. 

 

 Tutto è sempre pervaso dalla presenza di Dio che si manifesta nella ricreazione, negli avvenimenti, nelle sorelle, in Gesù e nel suo Spirito.

 

      Le Religiose celebrano la Liturgia e vivono in speciale  comunione con la Chiesa orante.

 

         Il lavoro, vissuto come preghiera, impegna nello sviluppo delle proprie capacità, nel rendersi utili 

          agli altri e nel servizio vicendevole.  Tutto l'essere e l'agire delle Religiose della Passione è informato dall'amore sacrificale di Gesù. 

         Si offrono al Padre nello Spirito peerchè Cristo possa rinnovare in loro la sua Passione ed esprimono con un voto speciale l'impegno di promuovere 

         la memoria della passione di Gesù. 

 

 

    Colgono le occasioni opportune per comunicare ad altri la bellezza della meditazione della Passione e la utilità del farne memoria. 

     Nella clausura, l'interna comunità apre l'esperienza contemplativa a religiose e laiche che desiderano trascorrere alcuni giorni di silenzio e preghiera.     

 

 

         VENITE  IN  DISPARTE,  IN  UN  LUOGO  SOLITARIO  ( MC 6, 31  )

Per scoprire che sei chiamato a vivere non una vita quaqlunque, ma una vita * in pienezza *

Per scoprire che questa vita in pienezza ti è possibile solo nella risposta cosciente alla tua vocazione occupando il tuo posto nella vita. 

Per scoprire che questa vita risposta non può essere frutto che di una scelta libera e personale. 

 

 

               OGNI VOCAZIONE E' COME QUELLA DI MARIA,

                         LA MADRE DI GESU'

                 UN CAMMINO  COSPARSO DI SI

                         FINO ALL'APPRODO. 

 

      SE  VUOI..

dare un orientamento alla tua intelligenza,

equilibrare il tuo cuore

fortificare la tua volontà per decisioni coraggiose

ridare valore e qualità alla tua vita,

                  

      

 

          VIENI...!!!!!

LE SORELLE PASSIONISTE VOGLIONO AIUTARTI A;

Conoscerti meglio per diventare sempre più te stessa;

Liberarti da ogni ostacolo perchè tu cresca libera, vera e interiormente forte;

Migliorare il tuo rapporto con gli altri;

gustare la vita, porta aperta al vero AMORE.

 

Ti ringrazio, mio Dio, per il dono che mi hai fatto in Cristo Gesù:

in Lui di tutto io sono stato arricchito e la tua testimonianza s'è radicata nel mio cuore,

mentre attendo il giorno in cui egli di nuovo si manifesterà.

Tu sei fedele, o Dio, che mi hai chiamato alla comunione

col Figlio tuo Gesù Cristo mio Signore.

 

( Aprimi... clik sotto )

www.papafrancesco.net

 

PREGHIERA  PER  IL  PAPA

Signore Gesù, pastore eterno di tutti i fedeli, 

tu che hai costruito la tua Chiesa sulla roccia di Pietro, assisti continuamente il Papa,

perchè sia, secondo il tuo progetto, il segno vivente e visibile, il promotore instancabile dell'unità della tua Chiesa nella verità e nell'amore.

Annunci al mondo con apostolico coraggio tutto il tuo Vangelo:

ascolti le voci e le aspirazioni che salgono dai fedeli e dal mondo: non si stanchi mai di promuovere la pace. 

Governi e diriga il popolo di Dio avendo sempre dinanzi agli occhi il tuo esempio, 

O Cristo, buon pastore, che sei venuto non per essere servito, ma per servire e dare la vita per le pecore. 

A noi concedi, o Signore, 

una forte volontà di unione con lui e la docilità ai suoi insegnamenti.

 

 

       SONO FIGLIO  DELLA  SANTA  MADRE  CHIESA

Signore, ti ringrazio per avermi accolto nella tua Chiesa: voglio restarvi per sempre e lavorarvi fino alla morte. Voglio esserle un figlio fedele.

In ogni sacerdote, voglio vedere l'uomo di Dio:  l'uomo che ha ricevuto il mandato di dire la tua Verità agli uomini, di renderli partecipi della tua Vita, di assolverli e benedirli nel tuo nome, di dare ad essi il tuo Corpo.

Nella gerarchia, voglio vedere la tua permanente presenza tra noi, in aiuto della nostra fede, della nostra speranza e del nostro amore. 

Ti prego tanto più ardentemente per i sacerdoti, i vescovi, il papa, quanto più fino ad oggi non l'ho fatto abbastanza.

Ti chiedo di illuminarli, perchè giudichino secondo la tua sapienza, e di infondere loro coraggio per affermare la verità e condannare l'errore. 

Ti chiedo di concedere loro di amarci come il padre deve amare i figli. Circondali della tua presenza. Allontana da loro gli adulatori, la falsa ricchezza, i falsi onori. Accendi nel loro cuore lo zelo della tua grazia e della salvezza degli uomini.

Fà che siano vigilanti nel custodire la fede, senza cadere nella grettezza e nel compromesso; e siano fiduciosi nella grazia che tu hai loro accordato.

 

 

 ( Apri.. clik sotto )

www.news.va/it

 

 

( Apri.. sotto )

www.osservatoreromano.va/it