Argomento: Un versetto al giorno

R: Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà

C'è sete di autenticità, oggi.
A livello di vita e di arte si contestano le pose fittizie, le opere .
Pratiche come l'elemosina, la preghiera e il digiuno, sono dei gesti, dei segni.
Il vangelo ci invita a domandarci quale realtà rappresentano di fatto i segni che noi poniamo.
Trattandosi di segni religiosi, la loro finalità è quella di stabilire un certo rapporto con Dio. Se sotto il nostro operare c'è un altro movente, il nostro gesto non è autentico; è un gesto fallito.
Peggio quando si vuole strumentalizzare la religiosità nelle sue manifestazioni in funzione di altri moventi che si ha tutto l'interesse a mantenere occulti.
L'autenticità non è però una finalità, ma solo un mezzo per fare la verità.
La nostra elemosina, per esempio, è partecipazione alla povertà di Cristo o solo espressione sentimentale ??
Elemosina, digiuno e preghiera deve essere autenticamente cristiana, veri, perchè la sincerità li conservi in tutto il loro valore.

Nuovo commento