Pace a voi

LA PACE SIA CON VOI ; GV 20,19-23

Gesù si rende presente nella comunità. Nemmeno le porte chiuse gli impediscono di stare in mezzo a coloro che non lo riconoscono. 

Perfino oggi è così! Quando siamo riuniti, anche se tutte le porte sono chiuse, Gesù è in mezzo a noi! 

Egli mostra i segni della passione nelle mani e sul costato. Il risorto è il crocifisso! Il Gesù che è con noi nella comunità non è un Gesù glorioso che non ha nulla in comune con la vita della gente. Ma è lo stesso Gesù che è venuto su questa terra e che ha i segni della sua passione. Ed oggi questi stessi segni si trovano nelle sofferenze della gente. Sono i segni della fame, della trotura, delle guerre, delle malattie, della violenza, dell'ingiustizia. Tanti segni!  E nelle persone che riagiscono e lottano per la vita Gesù risuscita e si rende presente in mezzo a noi. 

COME PADRE HA MANDATO ME, ANCHE IO MANDO VOI

Da questo Gesù, crocifisso e risorto, noi riceviamo la missione, la stessa che lui ricevette dal padre. Ed anche a noi lui ripete; *Pace a voi*. La ripetizione ribadisce l'importanza della pace. Costruire la pace fa parte della missione. La pace che Gesù ci lascia significa molto di più che assenza di guerra. Significa costruire un ambiente umano armonioso, in cui le persone possano essere se stesse, con tutto il necessario per vivere, e dove possano vivere serene e in pace. In una parola, vuol dire costruire una comunità secondo la comunità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. 

GESU' COMUNICA IL DONO DELLO SPIRITO

Gesù alitò e disse; Ricevete lo Spirito Santo. Ed è quindi con l'aiuto dello Spirito Santo che noi possiamo svolgere la missione che lui ci affida.  Poi Gesù comunica il potere di perdonare i peccati. Il punto centrale della missione di pace si trova nella riconciliazione, nel tentativo di superare le barriere che ci separano. 

A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati: a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati.  Ora questo potere di riconciliare e di perdonare viene dato ai discepoli. Poi alla comunità, una comunità senza perdono e senza riconciliazione non è una comunità cristiana.