Non hanno vino ...

 

QUALSIASI COSA VI DIRA', FATELA !!  ; ( GV 2, 1-11 )

Nel bel mezzo della festa, finisce il vino. La Madre di Gesù ricononsce i limiti dell'Antico Testamento prende l'iniziativa, affinchè si manifesti il Nuovo Testamento. Si avvicina a Gesù e constata; Non hanno vino ! Quì appaia la Madre di Gesù quale persona attenta ai problemi degli altri, tanto da rendersi conto che la mancanza di vino rovinerebbe la festa.  E non solo lei constata il problrma, ma prende anche iniziative efficaci per risolverlo. 

Gesù dice; Donna, che vuoi da me ? Non è ancora giunta la mia ora!. Maria non capì la risposta come un no, poichè dice ai servi; Qualsiasi cosa vi dica, fatela. L'ora di Gesù avverà con il passaggio dall'Antico Testamento al Nuovo, è la sua passione, morte e risurrezione. Il mutamento dell'acqua in vino è l'indicazione anticipata del nuovo che nascerà a partire dalla morte e dalla risurrezione di Gesù. 

Gesù chiama i servi e ordina loro di versare acqua nelle sei giare! Subito ordina di attingere e di portare al maestro di tavola. Questa iniziativa di Gesù accade senza che i padroni della festa intervengano. Nè Gesù, nè la madre , nè i servi erano ovviamente i padroni. Nessuno di loro andò a chiedere il permesso ai padroni. Il rinnovamento passa per persone che non appartengono al centro del potere.

Il maestro di tavola assaggia l'acqua trtasformata in vino e dice allo sposo; Tutti mettono in tavola il vino buono all'inizio... Tu, invece hai tenuto da parte il vino buono ! Il maestro di tavola, l'Antico Testamento, riconosce pubblicamente che il Nuovo è migliore! Dove prima c'era l'acqua per i riti della purificazione dei Giudei, ora c'è vino abbondante per la festa. Era molto vino! Oltre seicento litri, e la festa volgeva quasi al termine ! 

Qual è il senso di questa abbondanza ?  Cosa si fece con il vino avanzato ? Il vino avanzato, lo stiamo bevendo fino ad oggi.