Le tentazioni

 

 

Gesù fu tentato ; Matteo 4, 1-11

La tentazione fu costante nella vita di gesù. Essa lo accompagno dall'inizio alla fine, dal battesimo fino alla morte sulla croce. Poichè, nella misura in cui l'annunzio della Buona Novella del regno si dilagava in mezzo al popolo, cresceva la pressione su Gesù perchè rispondesse alle aspettative messianiche del popolo e fosse il Messia che gli altri desideravano e volevano; * Messia glorioso e nazionalista *, * Messia guerriero *, *Messia sommo sacerdote*, * Messia giudice* ecc... Egli stesso è stato messo alla prova in ogni cosa come noi, escluso il peccato ( Eb 4, 15 ). 

Ma la tentazione non è mai riuscita a deviare Gesù dalla sua missione. Egli continuava irreprensibile sul cammino della * Messia servo *, annunziato dal profeta Isaìa e atteso soprattutto dai poveri del popolo, gli anawim.  Al riguardo, Gesù non ha avuto paura di provocare conflitti, nè con le autorità, nè con le persone più care. Tutti quelli che tentavano di sviarlo dal cammino ricevevano risposte dure e reazioni inattese;

- Pietro tentò di allontanarlo dal cammino della croce , ma Gesù risponde; và dietro a me satana !

- I parenti volevano portarlo a casa; ma Gesù risponde ; mia madre, mi sorella, fratelli ecc.. sono coloro che osseravno le mie       parole e mettono in pratica.

- I genitori si lamentavano.. Figlio mio ... ma Gesù risponde; perchè mi cercavate ???

- Il popolo volevano fare di Gesù il Messia re; ma lui si rifugiò nella montagna per stare con il padre. E così al Getsemani          comando all'apostolo di rimettere la sua spada al suo posto.

Gesù era orientato dalla Parola di Dio e in essa trovava luce e nutrimento. E' soprattutto la profezia del servo, annunziata da Isaìa, che lo anima e gli dà il coraggio di proseguire. Nel battesimo e nella trasfigurazione egli riceve dal Padre la confrema del suo cammino, della sua missione. La voce dal cielo ripete le parole con le quali la profezia di Isaìa presenta il Servo di Iahvè al popolo; Questo è il Figlio mio, l'amato; ascoltatelo ! 

Gesù definì se stesso- e la sua missione - come; Il Figlio dell'uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti. Gesù ha affrontato le tentazioni ascoltando la Parola di Dipo, per approfondire la coscienza della sua missione, e cercando forza nella preghiera. Solidale con i poveri, egli è unito al Padre, e , fedele ad entrambi, resiste alla seduzione e segue la strada del Messia Servo, cioè un cammino di servizio al popolo.