Dammì da bere

 

L'INCONTRO DI GESU' CON LA SAMARITANA; Gv; 4, 5-42 

Il simbolismo dell'acqua; Gesù usa la parola acqua in due sensi; in senso materiale, normale, dell'acqua che disseta, e , in senso simbolico dell'acqua coem sorgente di vita e dono dello Spirito. Gesù usa un linguaggio che le persone capiscono e che, allo stesso tempo risveglia in loro la volontà di approfondire e di scoprire un senso più profondo. 

L'uso simbolico dell'acqua ha la sua radice nella tradizione dell'AT, dove è frequente la mistica dell'acqua come simbolo dell'azione dello Spirito di Dio nelle persone. Geremia per esempio, oppone l'acqua viva della sorgente all'acqua della cisterna. Gesù conoscendo le tradizioni del suo popolo e ad esse fa riferimento nella conversazione con la Samaritana. Suggerendo il senso simbolico dell'acqua, evoca in lei un insieme di episodi ed espressioni dell'AT.

DIALOGO TRA GESU' E LA SAMARITANA

Gesù trova la smaritana vicino al pozzo, luogo tradizionale per gli incontri e conversazioni. Egli parte dalla necessità molto concreta della sua propria sete e fa in modo che la donna si senta necessaria e prestì un servizio. Gesù si fa bisognoso di lei. Tramite la sua domanda egli fa sì che la Samaritana possa scoprire che Gesù dipende da lei per risolvere il problema della sua sete. Gesù risveglia in lei il gusto di aiutare e di servire.

DIALOGO PRESENTA DUE LIVELLI;

Il livello superficiale; nel senso materiale dell'acqua che disseta le persone, e del senso normale di marito come padre di famiglia. A questo livello, la conversazione è tesa e difficile, e non ha continuità. Chi ne trae vantaggio è la Samaritana. All'inizio, Gesù ha tentato un incontro con lei attraverso la porta del lavoro giornaliero * prendere acqua *, ma non vi è riuscito. Poi, ha tentato per la porta della famiglia, * chiamare il marito *, ma senza successo. Finalmente, la Samaritana ha preso l'argomento della religione * luogo dell'adorazione *. Gesù è riuscito ad entrare per la porta da lei aperta.

Livello profondo; nel senso simbolico dell'acqua come immagine della vita nuova portata da Gesù e del marito come simbolo dell'unione di Dio con il suo popolo. A questo livello, la conversazione ha una continuità perfetta. Dopo aver rivelato che lui stesso, Gesù, offre l'acqua della vita nuova, dice ; Và a chiamare tuo marito e ritorna quì. 

Gesù dichiarò la sua sete alla Samaritana, ma lui non prese l'acqua. Segno che la sua sete era simbolica ed aveva a che fare con la sua missione; la sete di realizzare la volontà del Padre. Questa sete è tuttora presente in lui e lo sarà per tutta la vita, fino alla morte. Nell'ora della morte egli dice; Ho sete. Dichiara la sua sete per l'ultima volta prima di esclamare ; Tutto è compiuto. Poi china il capo e consegna lo spirito. Così realizza la sua missione.